Sindacato

Liquidazione indennità autostradale convenzione AISCAT

polizia autostradale

Liquidazione indennità autostradale convenzione AISCAT

 

La lettera a firma del Segretario Generale Nazionale UIL Polizia Oronzo COSI indirizzata al Ministro dell’Interno al Dipartimento della P.S.

 

Signor Direttore,
E’ di tutta evidenza quanto sia strategico e fondamentale il ruolo della Polizia di Stato nella vigilanza della rete autostradale italiana e quanto sia disagevole il servizio svolto dai nostri colleghi che con sacrificio, impegno ed elevatissima professionalità garantiscono la sicurezza e la viabilità nelle nostre autostrade. Condizioni di rischio costante per la propria incolumità e per la salvaguardia degli utenti unito all’esposizione continua ed incondizionata agli agenti atmosferici a cui si aggiunge lo sforzo dei colleghi per sopperire alle carenze di organico che registriamo in questo settore, determinano condizioni di lavoro particolarmente difficili per i lavoratori della Polizia Stradale impegnati nelle articolazioni autostradali. Nel periodo estivo, di tutta evidenza, l’impegno dei colleghi che operano in questo settore diviene particolarmente intenso e logorante.

Ciò premesso, dobbiamo purtroppo registrare come, nonostante le assicurazioni fornite nella riunione del 5 Aprile u.s. presso Codesto Dipartimento, ad oggi la liquidazione della indennità di cui alla convenziona AISCAT, non sia ancora avvenuto.
Peraltro il ritardo nella liquidazione di tale indennità si è cronicizzato non potendo non destare delle concrete perplessità sulla macchinosa procedura delle riassegnazioni attraverso il MEF e della successiva contabilizzazione attraverso il Servizio T.E.P. delle somme che vengono stanziate, per quanto consti, con regolarità dalla Società Autostrade S.P.A.

Riteniamo doveroso pertanto invitare Codesto Dipartimento, facendoci interpreti del disagio dei colleghi della Polizia Stradale, a produrre ogni sforzo per la più rapida liquidazione della citata indennità che i lavoratori della Polizia di Stato in parola non percepiscono dal lontano ottobre 2015. Chiediamo inoltre di valutare l’opportunità di promuovere un incontro tra tutti gli attori istituzionali coinvolti al fine di individuare percorsi risolutivi per prevenire il protrarsi o il ripetersi di tali penalizzanti ed inaccettabili ritardi nella liquidazione delle indennità di che trattasi.

In attesa di un cortese cenno di riscontro, l’occasione è gradita per porgere distinti saluti.

 

Roma, 6 Luglio 2017

 

IL SEGRETARIO GENERALE NAZIONALE
Oronzo Cosi

 

Il documento originale: indennità autostradale

 

 

To Top