News dalle Province

Campobasso: La Polizia Stradale sta scomparendo. L’allarme lanciato dalla UIL Polizia

Giovanni Alfano, Segretario generale Provinciale di Campobasso UIL Polizia, parla di grave trascuratezza e organico depauperato

Il 26 novembre del 1947, con un Decreto Legislativo emanato dal Capo Provvisorio dello Stato, vide la luce la Polizia Stradale, una divisione specializzata della Polizia di Stato. Fin dai suoi esordi, la missione principale della Polizia Stradale è stata garantire un maggiore livello di sicurezza a chiunque si muovesse sulle strade italiane, focalizzandosi particolarmente sulla prevenzione degli incidenti stradali. Gli uomini e le donne della Polizia Stradale sono impegnati quotidianamente sulle strade italiane, partecipando non solo a servizi di prevenzione, ma anche a iniziative di comunicazione e incontri con la comunità, coinvolgendo sin dalla giovane età la società civile e promuovendo il rispetto delle norme stradali. Nel Molise, sono presenti quattro Uffici della Polizia Stradale, situati a Campobasso, Isernia, Termoli ed Agnone.

L’intervento di Giovanni Alfano, Segretario Generale Provinciale UIL Polizia Campobasso

Negli anni si sono susseguiti diversi cambiamenti come la chiusura del Distaccamento di Larino – scrive il Segretario generale Provinciale di Campobasso Uil Polizia Giovanni Alfano.
Peccato che ad oggi, molti non lo sanno, la Polizia Stradale nel Molise sta scomparendo. Da diverso tempo tutti gli Uffici soffrono di mancanza di personale e nemmeno negli ultimi movimenti nazionali ci sono nuove assegnazioni.
La UIL Polizia denuncia pubblicamente questa trascuratezza molto grave che va ad incidere soprattutto sulla sicurezza degli automobilisti del Molise.
Molte le proposte di razionalizzazione ma nulla può essere soddisfacente come una cospicua fornitura di nuovi colleghi.
È importante che le Istituzioni tutte, a partire da questo Governo Regionale, facciano pressioni al Ministero perché a breve, se nessuno si muove, ci potrebbero essere nuove chiusure come quella della Polizia Ferroviaria. Il Molise esiste e deve resistere

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio