Sindacato,

Commissione vestiario, focus sul problema delle fondine (e non solo)

Condividi su:

Commissione vestiario, focus sul problema delle fondine (e non solo)

Si è riunita al Dipartimento la Commissione per la funzionalità e la qualità del vestiario della Polizia di Stato della quale fa parte anche la Federazione Silp Cgil – Uil Polizia.

Per l’Amministrazione erano presenti il Prefetto Carmelo Gugliotta della Direzione Centrale Affari Generali assieme al Dirigente Superiore Dott.ssa Grazia Mirabile e al Primo Dirigente Dott.ssa Brunella Cattarin Franzero. Presenti inoltre la Dott.ssa Daniela Peranzoni della Direzione Centrale dei Servizi Tecnico Logistici e della Gestione Patrimoniale che per conto dell’Amministrazione ha illustrato la maggior parte delle proposte di cui ha discusso al tavolo assieme al Dott. Marco Baroni.

Una riunione che abbiamo fortemente sollecitato sia perché da troppo tempo l’organismo non veniva convocato e sia perché all’ordine del giorno c’erano temi importanti, come quello relativo alla nuova fondina in polimero.

Vediamo per punti e in sintesi le varie questioni trattate.

Fondina in polimero

L’Amministrazione ha confermato la sospensione del contratto in essere con la ditta vincitrice dell’appalto. Tutto questo dopo la fornitura di un primo lotto di 36.000 nuove fondine in polimero.

La segnalazione di alcuni guasti e rotture è iniziata nel settembre 2018 presso la Questura di Roma, con particolare riferimento al passante. Dopo un primo tentativo di recuperare la situazione attraverso un rinforzo, si è visto che la problematica era purtroppo più rilevante. Ad oggi sono 600 le rotture segnalate.

A marzo il Dipartimento ha incaricato il Politecnico di Milano affinché fosse effettuata una verifica delle caratteristiche complessive della fondina, individuando svariati problemi determinati dalla scelta del tipo di polimero da parte dell’azienda. Questo determina a tutt’oggi la sospensione del contratto e il mancato avvio del secondo lotto che doveva permettere la distribuzione a tutto il personale.

Agli allievi in uscita dalle Scuole sarà distribuita provvisoriamente la meno maneggevole, ma più sicura fondina in cordura. La Federazione Silp Cgil – Uil Polizia, analizzando il nuovo campione presentato durante la riunione, sicuramente migliorativo della situazione, ha approvato la proposta di sostituire in garanzia (dunque a costo zero per l’Amministrazione) i passanti di tutte le 36.000 fondine in polimero ad oggi distribuite. Si partirà con 4.000 pezzi entro dicembre.

Abbiamo chiesto con forza di non ripetere da questo momento in poi gli errori del passato per non mettere in pericolo i colleghi, obbligando sempre le ditte vincitrici di appalti cosi importanti a supplementi di verifica tecnici preventivi e non successivi presso enti terzi e accreditati come il citato Politecnico di Milano.

Tessuto 4 stagioni per la divisa

Nell’ottica di utilizzare al meglio le scarse risorse a disposizione (l’Amministrazione ha confermato per il 2018 il taglio da 33 a 14 milioni di euro per il vestiario che da sempre abbiamo denunciato), la Commissione ha approvato una sperimentazione relativa a un nuovo tessuto che consenta di creare una unica divisa ordinaria, valida estate e inverno, con un sottogiacca dedicato per la stagione fredda.

Come Federazione Silp Cgil – Uil Polizia abbiamo espresso parere favorevole alla sperimentazione, puntando però l’accento sulla questione dei costi e ricordando che l’obiettivo primario deve essere quello di tutelare i colleghi che usano ormai la divisa operativa, ormai prevalente, prevendo un secondo capo in distribuzione.

Maglia polo in tessuto flame retardant

Fu proprio il Silp Cgil, con una denuncia sul quotidiano Il Messaggero, a sollevare nel 2017 la questione delle polo non ignifughe per il personale dei Reparti Mobili impegnati d’estate in servizi di ordine pubblico anche molto rischiosi come quelli relativi agli incendi dolosi.

Dopo 2 anni finalmente l’Amministrazione ha deciso di introdurre una polo in tessuto flame retardant in linea con gli altri capi di vestiario già in dotazione ai Reparti Mobili.

Tempi e modalità di distribuzione saranno comunicati dal Dipartimento.

Guanti operativi

Altra storica rivendicazione del Silp Cgil che arriva adesso a compimento con la sperimentazione e l’acquisto di nuovi guanti operativi che offrono una protezione maggiore del passato e permettono l’utilizzo dell’arma.

La Commissione si è espressa in maniera favorevole e all’unanimità.

Varie e eventuali

Partirà un primo acquisto di gilet (“fratini”) ufficiali con la scritta Polizia per il personale specializzato che si occupa di rimpatri, con l’obiettivo poi di estendere il capo a tutti i colleghi. Sempre per il personale che si occupa dei rimpatri in abiti civili, prevista la sperimentazione di un giubbotto speciale con alcune protezioni.

Infine, per i ragazzi delle Scuole è stata prevista una tuta di addestramento simile alla divisa operativa che sostituirà quella in uso da Italia 90, ormai desueta.

Conclusioni

La Commissione tornerà a riunirsi con maggiore frequenza, soprattutto per analizzare la questione delle fondine. La Federazione Silp Cgil – Uil Polizia ha chiesto all’Amministrazione attenzione massima su questo tema mentre sul piano politico, certificati i tagli operati dai vari governi, continuerà i propri sforzi per ottenere maggiori risorse per divise e equipaggiamenti.

Federazione Silp Cgil – Uil Polizia

Il comunicato in PDF

Condividi su: