Sindacato,

Riunione del 3 giugno 2020 – Info Flash – Federazione Silp Cgil – Uil Polizia

Condividi su:

Riunione del 3 giugno 2020 – Info Flash – Federazione Silp Cgil – Uil Polizia

✔️Concorso interno 436 posti vice commissario
✔️ Concorso interno 501 posti vice ispettori
✔️Concorso interno 614 posti vice ispettore
✔️Concorso pubblico a 1148 posti Allievo Agente

Nella videoconferenza odierna avuta con  il Direttore Centrale delle Risorse Umane è stato chiesto con forza lo scorrimento a tutti gli idonei della graduatoria del concorso interno a 501 vice ispettori , unica procedura concorsuale interna rettificata a concorso in atto.

Sono state evidenziate le numerose criticità che hanno contraddistinto il percorso della procedura a 436 posti vice commissario e la necessità di dover anche qui provvedere a uno scorrimento delle graduatorie al fine di, quantomeno, appianare il deficit registrato nell’effettivo numero dei vice commissari transitati al nuovo ruolo al termine dei due concorsi sin qui indetti.

Si è evidenziata la necessità di rendere più veloce il percorso di ripristino dell’organico degli ispettori, anche in relazione alla difficoltà di dover strutturare le procedure concorsuali pubbliche, chiedendo un aumento dei posti delle due procedure concorsuali in atto (614 posti e 263 posti).

In ultimo si è sottolineata l’esigenza di dover accelerare le procedure per l’assunzione dei neo agenti attingendo, da subito, ai 455 idonei vincitori che attendono solo di essere avviati agli istituti d’istruzione.

Il Direttore Centrale, in relazione a tali esigenze, ha preannunciato un incontro tematico da tenersi la prossima settimana per analizzare le questioni poste

sentite le OO.SS propone tre soluzioni, sintesi delle richieste avanzate, che saranno oggetto di un confronto da tenersi nei prossimi giorni:

  • Tesina per due materia a scelta mentre le altre due materie oggetto di domanda estratta
  • Pubblicazione della banca dati domande
  • Pubblicazione di una serie di Tesine interdisciplinari da scegliere per effettuare le prove

Il Direttore Centrale si è riservato di analizzare queste ipotesi in ragione del quadro normativo vigente e, nel confronto che si terrà nei prossimi giorni, avviare le modifiche necessarie per la rimodulazione della prova orale

Condividi su: