Sindacato,

Coronavirus, incontro con il Capo della Polizia – Il Comunicato

Condividi su:

Coronavirus, incontro con il Capo della Polizia – Il Comunicato

Nella giornata odierna il Capo della Polizia ha tenuto un incontro con i Segretari Generali dei Sindacati del personale della Polizia di Stato avente ad oggetto l’emergenza coronavirus.

Il Prefetto Gabrielli ha preliminarmente dichiarato che è importante salvaguardare in tale frangente la sicurezza dei cittadini ma, anche, la sicurezza del personale di Polizia. Ciò premesso, ha fatto presente che è in corso, per fronteggiare l’emergenza, un piano di sostegno economico teso a reperire ulteriori dotazioni. Nel corso della riunione è stata rappresentata anche la situazione all’interno delle Scuole di Polizia ove il personale è costantemente monitorato. Il Direttore del Servizio Centrale di Sanità Dott. Fabrizio Ciprani ha altresì illustrato le attività finora svolte con circolari modulate in base all’evoluzione epidemiologica della malattia. Nella circostanza si è dato atto della distribuzione sul territorio, dal 28/1/2020 al 26/02/2020, dei previsti Dispositivi di protezione individuale. È stato chiarito che vi sono ordini in corso che a breve dovrebbero soddisfare tutte le richieste.

Il Capo della Poliza ha affermato che verranno allocate più risorse per le pulizie dei luoghi di lavoro. Si è dato atto che le nuove dotazioni (mascherine facciali filtranti) riguarderanno entrambi i modelli FP2 e FP3. Anche le singole Direzioni Centrali verranno interessate da specifiche linee guida. Sono stati quindi attivati protocolli sanitari per il personale in servizio nelle aree oggetto di restrizione. Come Federazione Silp Cgil – Uil Polizia abbiamo affermato che ci troviamo ancora una volta ad affrontare una nuova situazione di rischio, che ricade in modo diretto ed immediato sugli operatori di Polizia. Pur apprezzando le disposizioni di massima finora diramate sia a livello nazionale che locale, ravvisiamo ad oggi l’opportunità che tali indicazioni vengano attuate e contestualizzate in ogni sede, attraverso gli istituti partecipativi di cui al decreto legislativo 81/08, con particolare riguardo ai casi emergenziali, così da fornire una necessaria e trasparente informazione, individuando le specifiche misure da adottare presso ogni articolazione con riguardo primariamente a chi opera nelle aree individuate dal Dcpm e in quelle limitrofe o teatro di nuovi focolai di contagio.

L’adozione di tali misure aventi non solo natura organizzativa, di cui verrà verificato il puntuale rispetto da parte dei R.L.S., comporterà la doverosa tempestiva fornitura dei DPI che si renderanno necessari come pure le maggiori attività di pulizia e igiene degli ambienti di lavoro. Ci auguriamo cheledotazionisianosemprenelladisponibilitàdelnostropersonale. LaFederazioneSilpCgil-Uil Polizia ha chiesto infine al Capo della Polizia la massima attenzione per il personale in questa delicata fase e vigilerà affinché chi oggi opera in questi difficili contesti non sia lasciato mai solo.

Il comunicato in PDF

Condividi su: