Contrattazione,

Correttivi Riordino delle Carriere – La Uil Polizia incontra il Vice Capo Pref. Alessandra Guidi

Condividi su:

Correttivi Riordino delle Carriere – La Uil Polizia incontra il Vice Capo Pref. Alessandra Guidi

 

Il Prossimo 7 Luglio scadrà il termine per esercitare la delega prevista dall’art. 8 D.Lgsl. 95/17 per introdurre correttivi al provvedimento di Riordino delle Carriere della Polizia di Stato.

Ne abbiamo parlato oggi con una delegazione del Dipartimento guidata dal Pref. Dr.ssa Alessandra Guidi con la presenza del responsabile della Struttura di Missione Dir. Gen. Dr. Antonino Bella e del Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali Dr.ssa Maria De Bartolomeis.

Su tale tema la Uil Polizia ha già presentato al Dipartimento una piattaforma sui correttivi che riteniamo necessari per introdurre maggiore equità oltre che promuovere una concreta funzionalità del provvedimento che riportiamo qui.

 

ESIGENZE DI EQUIORDINAZIONE ED ESIGUITA’ DELLE RISORSE FINANZIARIE

Una correzione organica e sostanziale del provvedimento sui punti che auspichiamo, implica il reperimento di risorse finanziarie che al momento non sono disponibili. Intervenire con efficacia sul provvedimento è strettamente condizionato a nuovi stanziamenti che auspichiamo il nuovo governo, secondo gli impegni assunti, non faccia mancare al Comparto Sicurezza.

Per tale motivo abbiamo sostenuto e condiviso la scelta metodologica dell’Amministrazione di utilizzare la delega per introdurre correttivi urgenti compatibili con le attuali risorse disponibili e rinviare interventi che riteniamo imprescindibili, dopo la prossima legge finanziaria sperando che il Governo tenga fede agli impegni assunti. Ciò sarà possibile in quanto il provvedimento di riordino delle carriere delle Forze Armate, non ha una specifica delega per introdurre dei correttivi per il personale militare. Si sta lavorando ad una previsione normativa ad hoc garantendo l’equiordinazione del personale del Comparto, in ossequio alla Legge Madia, adeguatamente finanziato, con il quale prevedere i sostanziali correttivi al Riordino delle Carriere di tutto il Comparto Sicurezza e Difesa, correttivi che auspichiamo fortemente e sui quali la nostra Amministrazione ha dimostrato ampia condivisione.

 

CORRETTIVI DA ADOTTARE SUBITO E TEMPISTICHE

Con l’esercizio della delega entro il prossimo 7 luglio verranno adottate misure compatibili con gli stanziamenti che non disarticolino gli allineamenti di carriere con il personale militare. Il provvedimento dovrà essere esaminato dalla Commissione Parlamentare competente e dal Consiglio di Stato e, dopo l’iter previsto, vedere la luce nel prossimo autunno.

 

CONCORSI VICE ISPETTORI/VICE SOVRINTENDENTI:

  • RIDUZIONE TEMPI DEI CORSI DI FORMAZIONE

Si è avuto modo di rilevare la endemica carenza negli attuali organici del ruolo Sovrintendenti ed Ispettori ed il disallineamento numerico con le altre Forze di Polizia ed appare opportuno ed urgente introdurre un percorso rapido per le attività Formative anche per limitare il disagio dei colleghi e per garantire la funzionalità degli Istituti di Istruzione ed una migliore formazione. Si procederà quindi per cicli garantendo la stessa decorrenza giuridica ed economica a tutti i vincitori dei concorsi.

Concorso interno per titoli per Vice Sovrintendenti: Riduzione dei tempi del corso di formazione da 3 mesi ad 1 mese.

Concorso interno per titoli per Vice Ispettore: Riduzione dei tempi del corso di formazione da 6 mesi a 3 mesi.

  • 15° – 16° – 17° CORSO SOVRINTENDENTI

Per garantire l’anzianità acquisita da questi colleghi ed evitare iniqui scavalcamenti, i colleghi del 15,16 e 17 Corso, che risulteranno vincitori dei concorsi interni per titoli per Vice Ispettori previsti dalla norma sul Riordino delle Carriere, ferma restando la decorrenza giuridica ed economica fissata al termine della formazione, verranno iscritti a Ruolo in posizione preminente rispetto agli altri vincitori dei medesimi concorsi.

  • AUMENTO DOTAZIONE ORGANICA CONCORSO ISPETTORI TECNICI

Sta per essere bandito il I Concorso per Vice Ispettori Tecnici la cui dotazione organica verrà ampliata di 400 posti anche e soprattutto per consentire la partecipazione al personale infermieristico con laurea triennale. Successivamente verrà bandito altro concorso per giungere ad un organico complessivo tra i 700 e gli 800 posti.

  • SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCDURE DELLE PROVE PSICOATTITUDINALI

Si prevederà una semplificazione delle procedure attraverso la previsione di un decreto del Capo della Polizia in luogo del decreto regolamentare quale strumento tecnico per le prove psicoattitudinali concorsuali con l’obbiettivo di semplificare le attività selettive.

 

Continueremo a confrontarci con il Dipartimento attraverso la Struttura di Missione per individuare le migliori soluzioni migliorative del Riordino delle Carriere soprattutto in tema di riduzione dei tempi di permanenza in determinate qualifiche, di retrodatazione delle decorrenze e per raggiungere gli obbiettivi fissati nella nostra piattaforma.

 

 

 

Condividi su: