Amministrazione

INPS: Nuovi Livelli Reddituali per l’Assegno Nucleo Familiare

INPS: Nuovi Livelli Reddituali per l’Assegno Nucleo Familiare

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) ha comunicato le novità relative agli Assegni per il Nucleo Familiare. La variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo (al netto dei tabacchi) calcolata dall’ISTAT tra il 2023 e il 2022 è risultata pari al +5,4%. In relazione a questa modifica, i livelli di reddito delle tabelle contenenti gli importi mensili degli Assegni per il Nucleo Familiare sono stati rivalutati con tale indice. Questi nuovi livelli saranno in vigore dal 1° luglio 2024 al 30 giugno 2025. Gli stessi livelli di reddito saranno applicabili per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

In attuazione di quanto previsto dal Decreto Legislativo (29 dicembre 2021, n. 230, art. 1), che ha istituito, con decorrenza 1° marzo 2022, l’Assegno Unico e Universale per i figli a carico e ha abrogato, dalla stessa data, l’Assegno per il Nucleo Familiare per i nuclei con figli e orfanili, i nuovi livelli di reddito familiare riguardano esclusivamente i nuclei composti dai coniugi, dai fratelli, dalle sorelle e dai nipoti.

Queste modifiche si inseriscono nell’ambito delle misure di aggiornamento periodico dei parametri economici che determinano l’entità degli assegni e delle prestazioni sociali. L’adeguamento all’inflazione è un elemento fondamentale per garantire il potere d’acquisto delle famiglie beneficiarie, preservandole dagli effetti negativi dell’aumento del costo della vita.

Per ulteriori informazioni e dettagli specifici sui nuovi livelli reddituali e sugli importi aggiornati, si invitano gli interessati a consultare il sito ufficiale dell’INPS.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio