News dalle Province

Potenza: Problematiche inerenti la Questura

Prima fra tutte la carenza di organico

La UIL Polizia è da anni che sottolinea le varie problematiche della Questura di Potenza ma sino ad oggi non ci sono state risposte risolutive dall’Amministrazione. La situazione più lampante è la carenza cronica di organico ed anche l’arrivo di personale previsto ad inizio 2024 equivale a meno di una boccata d’ossigeno in quanto l’apertura della D.I.A., della S.I.S.C.O. ed ancor prima del C.P.R. di Palazzo San Gervasio sono state effettuate senza alcun progetto di reintegro delle Unità tolte da tutte le articolazioni e sguarnendo totalmente la Questura di Potenza. Un capoluogo di Regione non più tranquillo come in passato, vessato da furti e da spacciatori che insinuano ogni angolo della città e la pochissima presenza di personale sul territorio di sicuro non ne facilità il contrasto. Infatti duole precisare che in questo momento come non mai la Squadra Mobile di Potenza ed in particolare la Sezione dedicata al contrasto dello spaccio delle sostanze stupefacenti e della microcriminalità sono in totale affanno a causa della penuria di personale. 

Medesima situazione può essere rappresentata per la Polizia Amministrativa, per il presidio Ospedaliero e l’Anticrimine in generale. Ancor più cronica e sofferta è la condizione presso l’Ufficio Prevenzione Generale con l’uscita di una sola Volante per turno che tra l’altro sempre più spesso viene impegnata per la rilevazione di incidenti stradali o “semplici rimozioni”, compiti tipicamente più propri della Polizia Municipale, che in una città come la nostra dovrebbe effettuare turni H24. Ciò eviterebbe che l’unica Volante di notte sia impegnata per un passo carrabile invece di fare controllo del territorio o peggio ancora, rilevi incidenti stradali alle 11.00 del mattino mentre viene consumata una rapina ad una gioielleria a soli 10 metri di distanza dalla centralissima Piazza Mario Pagano.

La UIL Polizia evidenzia altresì che con un numero così esiguo di Poliziotti non si può far fronte alla gestione dell’Ordine Pubblico; infatti alle ormai sempre più frequenti manifestazioni si aggiungono le tre squadre di calcio che militano nel campionato di serie C (Potenza, Picerno e Sorrento) che vedono costretti gli Operatori, sempre più oberati nelle loro attività quotidiane, a rinunciare anche al riposo settimanale per essere impiegati in O.P. (vedi Divisione PAC, PAS ed Ufficio Personale).

La scrivente O.S., visto l’arrivo di diverse unità ad inizio 2024, chiede al Questore di Potenza di istituire (come previsto dalla Nostra Amministrazione) un Nucleo per l’Ordine Pubblico, ove il personale, in assenza di esigenze specifiche, possa essere utilizzato per rafforzare il Controllo del Territorio, garantendo così maggiore sicurezza su entrambi i fronti ai cittadini potentini. Alla predetta gravosa situazione appena esposta, si aggiungono problemi di natura logistica con cui gli Operatori di Polizia devono “combattere” quotidianamente, visto lo stato di fatiscenza in cui versano i locali della Questura di Potenza (es. infissi, controsoffittature, cancelli), arredo ormai più che obsoleto, locali insufficienti che obbligano i colleghi a stare accalcati; condizioni queste che di sicuro non rendono agevoli le normali attività dei Poliziotti della nostra provincia.

Il nostro comunicato

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio