Amministrazione

Renzi: sblocco strutturale dal 1° gennaio 2015

Renzi: sblocco strutturale dal 1° gennaio 2015

Si cercherà di anticiparlo di un mese, soddisfatti i rappresentanti del 94% dei lavoratori in divisa

 

Sindacati e Cocer Comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico:  positivo l’odierno incontro con Renzi

 

I rappresentanti dei Sindacati e Cocer del Comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico, in rappresentanza del 94% dei circa 500.000 addetti al settore, giudicano positivamente l’esito dell’incontro svoltosi nella mattinata odierna a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. E’ quanto affermano in una nota congiunta Siulp, Siap-ANFP, Silp-Cgil, Ugl Polizia, Coisp, Consap e Uil Ps per la Polizia; Osapp, Uil Penitenziari, Sinappe, Ugl Penitenziaria, Fns-Cisl e Cnpp per la Penitenziaria; Ugl Forestale, Snf, Cisl-Fns, Uil-Pa per la Forestale; Fns-Cisl, Uil Vv.f, Confsal Vv.f, Dirstat Vv.f e Ugl per i Vigili del Fuoco e i Cocer interforze di Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri  e Guardia di Finanza. Nel corso dell’incontro odierno il Presidente del Consiglio ha confermato quanto anticipato nei giorni scorsi da altri autorevoli esponenti del governo in merito alla sblocco del tetto salariale per il personale dei Comparti.

Il Presidente del Consiglio ha ribadito la decisione dell’esecutivo di riconoscere la specificità dei Comparti e di rimuovere il blocco del tetto stipendiale a decorrere dal 1 gennaio 2015 in maniera strutturale.

Il positivo esito della vertenza si è potuto ottenere grazie al senso di responsabilità istituzionale, alla ricercata compattezza ed alla determinazione che i Sindacati e i Cocer hanno dimostrato di fronte all’apertura al confronto da parte del Governo ed alla sensibilità dell’Esecutivo che ha  così posto fine a quella che veniva considerata come una autentica ingiustizia da parte di tutto il personale in divisa.

Al termine dell’incontro, quale manifestazione di riconoscimento alla specificità dei lavoratori di questi Comparti, ma anche di vicinanza agli uomini e alle donne che ogni giorno si sacrificano al servizio del Paese è stato altresì ribadito che l’Esecutivo sta lavorando per anticipare lo sblocco del tetto salariale già dalla fine di quest’anno.

In tal senso Sindacati e Cocer, nell’esprimere la loro soddisfazione per l’esito positivo della vicenda “tetto salariale” e dell’incontro odierno, hanno dato la propria disponibilità ad aprire un confronto presso il Dipartimento della Funzione Pubblica per tutte le altre tematiche che riguardano i Comparti nell’interesse sia dell’efficientamento degli stessi che della giusta valorizzazione del personale.

 

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio